martedì 22 luglio 2014

Teaser Tuesdays #51


Oggi è martedì e torna Teaser Tuesdays, rubrica ideata dal blog Should be Reading, ma che io ho scoperto su Atelier dei libri. La mia consocia grafica aveva comunque una rubrica simile sul suo blog, Dillina, chiamata Perle dai libri. Visto che io spesso ho letto cose in seguito ai Teaser ho pensato di adottarla.

Le regole sono davvero semplici e sarei felice se mi lasciaste i vostri teaser!
Eccole:


  • Prendete un libro che state leggendo; 
  • Apritelo in una pagina a caso; 
  • Condividete un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") senza fare spoiler (controllate prima di postare);  Riportate titolo e autore per tutti coloro che vogliono leggerlo ^_^ 



Ecco a voi il mio Teaser di oggi. ^_^


<< Infilò le mani nel borsone e si mise a rivoltare il contenuto, senza un briciolo di pietà né di rispetto.
Ero tranquillo. Se lo avesse confiscato, avrei ritrovato me stesso. Avevo bisogno di recuperare il mio equilibrio.
Non era facile, in ogni caso. Perdere quel profumo era un po' come perdere lei una seconda volta.
In una reazione istintiva, mentre lui frugava nel borsone, mi misi a giocare col cellulare. Cercavo un suo messaggio, un appiglio al quale aggrapparmi per poter credere che per noi ci fosse ancora una speranza.
Nemmeno uno.
Sentii una fitta al cuore. Se l'ora immediatamente successiva a una lite drammatica non ci sono cenni di ripensamento, vuol dire che è proprio finita. Se il cenno arriva, c'è ancora una possibilità.
«Questo non lo può portare».
Teneva tra le dita il monocolo d'argento con il manico a forma di faro. La cosa più preziosa che avessi.
Mi aspettavo che tirasse fuori qualcos'altro ma lui richiuse subito il borsone. Era impossibile che non avesse visto il flacone di profumo.
Incredibilmente, un foulard rosso aveva nascosto quel livido.
Il poliziotto stringeva la pietra dello scandalo e mi fissava con rabbia, neanche avesse trovato una pistola col calcio di madreperla.
«E' un faro con un monocolo attaccato, è del tutto inoffensivo. Nessuno dei due oggetti può essere usato come arma» spiegai.
«Se stacca il monocolo può diventare un'arma contundente» ribatté, toccandone un'estremità.
«E se lo carica di proiettili potrebbe diventare una mitragliatrice» dissi a mia volta, esasperato.
Mi guardò in cagnesco: non aveva colto l'ironia. E la peggior cosa che si possa fare con un personaggio del genere è cercare di prenderlo in giro, perché a quel punto tira fuori tutto il marcio che ha dentro. >>


Se mi chiami mollo tutto.. però chiamami.
Albert Espinosa
Qual è il vostro Teaser? ^_^

Nessun commento:

Posta un commento