Post

Siamo tornate ^_^

Buon giorno a tutti.
Dopo mesi di silenzio torniamo in pista con tanta voglia di fare e qualche piccola novità.
Ma prima... Cosa è successo?
Niente di grave, semplicemente la vita ci ha trascinate un po' qua e là e questo angolino è rimasto abbandonato a lungo. Non era nelle nostre intenzioni, infatti non abbiamo mai fatto un post di stand by o, peggio, di chiusura, proprio perché ogni giorno, o quasi, ci ripromettevamo di riprenderlo in mano.
Ad Aprile finalmente abbiamo iniziato a vedere uno spiraglio e la prima cosa a cui abbiamo pensato è tornare a parlarvi delle nostre letture.
Solo che in questi mesi siamo un po' 'cresciute' e così abbiamo voluto modificare anche questo spazio.
Alla soglia degli anta (ebbene sì, Dru e Dil non sono proprio ragazzine) vogliamo provare a fare le persone un po' più serie e a regalarvi una permanenza nel nostro blog piacevole e leggera. Quindi via tutti quei gadget carini sì, ma che appesantivano e basta.

Spazio, tantissimo, quasi…

Recensione: Il club di Mezzanotte di James Patterson

Immagine
Buon pomeriggio a tutti.
Primo giorno grigino qui, anche se fa ancora troppo caldo e l'autunno sembra volersene stare in vacanza e al caldo pure lui.
Eccoci di nuovo con la mia lettura più recente stavolta e che non mi ha soddisfatta granché. Capita. E temo che ricapiterà presto perché sono incappata in altri due libri un po'... mah, che potevano andare meglio, diciamo. Confido nei finali.

Titolo: Il club di Mezzanotte
Titolo originale: The Midnight club
Autore: James Patterson
Edizione: TEA
Prezzo: 9,00€
Trama: Il «Club di mezzanotte»: una misteriosa organizzazione criminale di individui senza volto e senza scrupoli, gente che ha soldi e potere a sufficienza per arrivare dove vuole, quando vuole; finanzieri, imprenditori, politici e militari. John Stefanovitch lo sa bene, il tenente della polizia di New York, infatti, ha pagato un prezzo altissimo nel tentativo di fermare uno dei più pericolosi membri dell'organizzazione, lo spietato Alexandre St. Germain, il «Danzatore d…

Recensione: Porpora di J. R. Ward

Immagine
Un libro con mille titoli diversi. L'ho visto pubblicato come 'Porpora', come 'Un amore impossibile' e come 'Lover awakened'. Un caso in cui l'abito non fa il monaco, il contenuto purtroppo non migliora al variare del titolo. Però io continuo a leggerli, perché ogni tanto sclerare fa bene al lettore e a chi gli sta intorno che si fa due risate.

Titolo: Porpora (La confraternita del pugnale nero 03)
Titolo originale: Lover awakened (Amore risvegliato)
Autore: J. R. Ward
Edizione: BUR
Prezzo: 10,00€
Trama: Bella appartiene alla glymera, l'aristocrazia dei vampiri. È stata catturata dai nemici mortali della sua razza, i lesser: rinchiusa in un centro di tortura, rischia di impazzire e di morire, ma la Confraternita del pugnale nero riesce a liberarla appena in tempo. A guidare la spedizione dei vampiri guerrieri è Zsadist, che ha il volto e il cuore segnato da spaventose cicatrici, e crede di non avere posto per i sentimenti. Invece, davanti alla soffe…

Recensione: Carciofi alla giudia di Elisabetta Fiorito

Immagine
Buon lunedì e buon inizio settimana amici.
Prosegue la pubblicazione di recensioni un po' datate (qualche mese), ma intanto riesco a leggere anche cose nuove e presto arriveranno quelle 'inedite'.
Questo è uno di quei libri che ad un primo approccio possono piacermi, ma quando vado a leggerli mi deludono fin quasi all'irritazione. Forse non ho trovato io la giusta chiave di lettura, non so. So che, se non si fosse trattato del libro di una challenge, lo avrei abbandonato.

Titolo: Carciofi alla giudia
Autore: Elisabetta Fiorito
Edizione: Mondadori
Prezzo: 9,99 €
Trama: Rosamaria è una donna piena di risorse. Single impenitente, razionalista, illuminista, ha perseguito con determinazione le sue passioni, ha rifiutato di impiegarsi nell'azienda di famiglia ed è diventata regista teatrale, con tutta la fatica che ciò comporta in tempi di crisi e di tagli alla cultura. Uno dei suoi motti è: "troppa religione fa male, qualunque essa sia". Peccato che poi si sia…

Recensione: Yeruldelgger. Morte nella steppa di Ian Manook

Immagine
Buon giorno e buon sabato cari lettori, come state? ancora caldo da voi? Qui nei giorni scorsi ha tirato il Buran (chiamato toscanamente vento di Buriana), conosciuto in altre regioni come Bora e nonostante il sole vi assicuro che non si stava per niente bene. Comunque giornate ideali per parlarvi di un titolo che è stata una piacevole scoperta. Tanto da spingermi a cercare i successivi libri che hanno per protagonista l'investigatore mongolo dal nome impronunciabile (ogni volta che dovevo scriverlo facevo copia-incolla e non ho ancora capito come andrebbe letto.)
Nella recensione si fa riferimento al 'primo libro dell'anno', perché effettivamente l'ho letto e recensito (solo su goodreads) a inizio anno. Oggi vi riporto solo qui il mio pensiero.

Titolo: Yeruldelgger. Morte nella steppa
Titolo originale: Yeruldelgger
Autore: Ian Manook
Edizione: Fazi
Prezzo: 16,50€
Trama: Non comincia bene la giornata di un commissario mongolo se, alle prime luci dell’alba, in una f…

Recensione: Black friars - L'ordine della chiave di Virginia De Winter

Immagine
Buon giorno a tutti.
Come sempre la Dru propone e Dio dispone, in genere in modo a me poco consono, ma pare non esista un ufficio reclami. Vediamo se stavolta riusciamo a recuperare un po' di continuità.
Voi come state? Letto tante belle cose? Vi va di parlarmene?
Io vi racconterò piano piano delle mie letture, qualcuna bella, molte, purtroppo, anonime o deludenti.
Questa è una di quelle, nonostante la serie abbia un notevole gruppo di ammiratori. Forse sto diventando troppo esigente.

Titolo: L'ordine della chiave (Black friars 0.5)
Autore: Virginia De Winter
Edizione: Fazi Editore
Prezzo: 18,00€
Trama: Axel Vanderberg, giovane erede al trono di Aldenor, non è altro che una matricola il cui sogno è diventare un giorno Duca dell'Ordine della Chiave, conquistando prestigio e rispetto. Adesso la carica è ricoperta da Rafael Valance, sul quale all'improvviso ricadono ricadono i sospetti per l'omicidio della fidanzata Emelyn. Ma quel delitto sarà solo il primo di una lu…

Giveaway! Vinci una copia di Rock and resilienza di Paola Maugeri

Immagine
Buon giorno cari lettori,
come già annunciato qui, inizia oggi il primo giveaway del blog!
Ebbene sì, per la prima volta anche noi facciamo un regalo ai lettori. Se sarà l'unico o ce ne saranno altri non lo sappiamo. Dipenderà da quanto ci coinvolgeranno i libri che leggiamo e da come sapranno ispirarci. Sì, perché l'idea di regalare questo libro è nata tutta dalla foto della recensione (oltre che da tutto ciò che mi ha lasciato). Non mi è mai piaciuta l'idea di usare i GA per avere follower o visite o simili e non mi piace molto neanche dire: fate questo e quello e poi decidiamo. Insomma, per il momento fare da giuria qualitativa non rientra nelle nostre corde.
Invece in questo caso, la 'gara' sarà oggettiva.
Cosa dovete fare?
Leggere questo post FINO IN FONDO (mi raccomando, rischiate di perdervi informazioni utili) e riguardare la foto di presentazione della recensione:


L'avete guardata bene?
Ecco.
Per vincere una copia di Rock and resilienza (nuova eh, non …

Recensione di Rock and resilienza di Paola Maugeri

Immagine
Buon giorno cari lettori, genere diverso quello che vi propongo oggi e che affronto per la prima volta. Non ricordo di aver mai letto biografie o autobiografie (neanche ai tempi della scuola) e finora non avevano mai destato il mio interesse, ritenendole noiose. Errore!
Non è corretto giudicare senza provare e in genere non rientra tra le mie caratteristiche, inoltre ultimamente ho avuto dei 'segnali' che mi hanno spinta a provare: la protagonista di un libro appassionata del genere, il consiglio trovato su un manuale, la scoperta del programma radiofonico di Paola ('Paola is virgin' su Virgin Radio), dove lei stessa legge stralci di biografie di rockers famosi (e che mi sono appuntata per procurarmeli).
E' stato quest'ultimo segnale che mi ha convinta non solo a iniziare questo filone, ma a farlo proprio dal suo libro, e ne sono stata felice perché mi ha lasciato molto.
Che siate appassionati del genere, indecisi o che non l'abbiate mai preso in consideraz…