Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2019

Recensione: Se i pesci guardassero le stelle di Luca Ammirati

Immagine
Lettura obbligata per una challenge. Se non fosse stato per questo, e perché non riesco ad abbandonare i libri a metà, lo avrei interrotto.

Titolo: Se i pesci guardassero le stelle Autore: Luca Ammirati Edizione: DeAPlaneta Prezzo: 16,00€ Trama: Samuele ha trent'anni, una gran voglia di essere felice e la fastidiosa sensazione di girare a vuoto, proprio come fa Galileo, l'amico "molto speciale" con il quale si confida ogni giorno. Sognatore nato, sfortunato in amore, vorrebbe diventare un creativo pubblicitario ma i suoi progetti vengono puntualmente bocciati. Così di giorno è un reporter precario e malpagato, mentre la sera soddisfa il proprio animo poetico facendo la guida al piccolo osservatorio astronomico di Perinaldo, sopra Sanremo: un luogo magico per guardare le stelle ed esprimere i desideri. Proprio lì, la notte di San Lorenzo incontra una misteriosa ragazza, che dice di chiamarsi Emma e di fare l'illustratrice di libri per bambini. Samuele ne rimane fo…

Recensione: Ellie all'improvviso di Lisa Jewell

Immagine
Continua l'influenza e ancora mi chiedo come riesca a salvarmi io...
Anche oggi poche chiacchiere che il tempo è contato.

Titolo: Ellie all'improvviso
Titolo originale: Then She Was Gone
Autore: Lisa Jewell
Edizione: Neri Pozza
Prezzo: 18,00€
Trama: Laurel Mack ricorda bene com'era la sua vita dieci anni prima, quando aveva tre figli anziché due: un accumulo di faccende da sbrigare, crucci e bollette scadute. Una vita che, con il senno di poi, le appare assolutamente perfetta. Perché una mattina, sua figlia Ellie, la figlia prediletta, quella con cui andava maggiormente d'accordo e di cui era più orgogliosa, era uscita di casa e non era più tornata. Da quel giorno di maggio del 2005 in cui Ellie è svanita nel nulla, non ci sono stati sostanziali sviluppi nelle indagini sulla sua scomparsa. Felpa nera con il cappuccio, jeans sbiaditi e scarpe da ginnastica bianche, Ellie era una qualsiasi adolescente con uno zainetto in spalla quando è stata avvistata l'ultima volta…

Recensione: Borgo Propizio di Loredana Limone

Immagine
Ancora Ranocchio influenzato, ma Dio benedica i nonni e ce li conservi.
Per fortuna oggi vi parlo di una storia carina e leggera.

Titolo: Borgo Propizio
Autore: Loredana Limone
Edizione: Tea
Prezzo: 10,00€
Trama: Quasi tutte le fiabe cominciano con C'era una volta, ma questa è diversa. Questa comincia con C'è una volta... Perché è oggi che Belinda ha intenzione di ripartire e Borgo Propizio, un paese in collina, in un'Italia che può sembrare un po' fuori dal tempo, le pare il luogo ideale per realizzare il suo sogno: aprire una latteria. Il borgo è decaduto e si dice addirittura che vi aleggi un fantasma... ma che importa! A eseguire i lavori nel negozio, un tempo bottega di ciabattino, è Ruggero, un volenteroso operaio che potrebbe costruire grattacieli se glieli commissionassero (o fare il poeta se sapesse coniugare i verbi). Le sue giornate sono piene di affanni, tra attempati e tirannici genitori, smarrimenti di piastrelle e ritrovamenti di anelli... Ma c'è anc…

Recensione: Pane di Maurizio De Giovanni

Immagine
Il tempo di mettere su l'ultima recensione e il Ranocchio si è ammalato di nuovo. Questo vuol dire altra marea di libri letti, zero tempo per recensirli, vagonata di recensioni a guarigione avvenuta.
Non sono riuscita neanche a fare la foto a questo libro... La sostituirò quando avrò un attimo di respiro.


Titolo: Pane per i Bastardi di Pizzofalcone
Autore: Maurizio De Giovanni
Edizione: Einaudi
Prezzo: 19,00€
Trama: Quanta vita, quante vite. E quanto buon odore di pane, in città. Se non ci fosse anche il delitto. Quando un omicidio divide in due le forze di polizia, il gioco si fa davvero duro per i Bastardi, che per molti devono ancora dimostrare di esserlo davvero, dei bravi poliziotti. Da un lato ci sono loro, che seguono l'odore del pane. E del delitto. Ma dall'altra ci sono i tosti superdetective della Dda, che sentono odore di crimine organizzato. Mentre i sentimenti e le passioni di ogni personaggio si intrecciano con l'azione e determinano svolte sorprendenti, …

Recensione: Vita a spirale di Abasse Ndione

Immagine
Oggi vi parlo di un libro un po' più caruccio. Espatriamo di nuovo, ma stavolta me ne sono 'volata' in Africa. Non amo il caldo, ma è andata decisamente meglio che con l'Islanda di Reykjavìk café.

Titolo: Vita a spirale
Titolo originale: La vie en spirale
Autore: Abasse Ndione
Edizione: e/o
Prezzo: 4,90€
Trama: "Vita a spirale" è un romanzo sorprendente, un on the road africano che ci apre ai misteri delle vite, dei sogni, dei divertimenti, del gergo dei giovani africani di oggi. La corruzione e l'assurdità del continente nero sono ampiamente descritte, ma il tono ironico e leggero contrasta con la cupezza con cui i media ci parlano dell'Africa. Ndione non nasconde la povertà, l'ingiustizia, la mancanza di orizzonti cui sono condannate queste giovani esistenze, ma porta alla ribalta con umorismo straordinario anche la gioia di vivere, di stare con gli amici, di sognare e la via maestra per raggiungere questi scopi: la canapa o marijuana o erba, ch…

Recensione: Reykjavík Café di Sólveig Jónsdóttir

Immagine
Ed eccoci al libro brutto del mese. O almeno spero che sia IL libro brutto del mese. L'unico. Ma visto che siamo solo a metà Febbraio, incrociate le dita per me.

Titolo: Reykjavík Café
Titolo originale: Korter (che credo si possa tradurre come Quattro)
Autore: Sólveig Jónsdóttir
Edizione: Sonzogno
Prezzo: 17,50€
Trama: Per una donna i trent'anni sono un'età meravigliosa, si comincia a fare sul serio e ad assaporare il bello della vita. Peccato che non sia quasi mai veramente così. Hervòr, Karen, Silja e Mía, ad esempio, sono tutte alle prese con situazioni sentimentali caotiche e insoddisfacenti. C'è quella che si accontenta di saltuarie notti di sesso con l'ex professore di università, chi vive dai nonni, trascorrendo i weekend in discoteca e svegliandosi ogni volta in un letto diverso. Oppure quella che, essendo medico, è spesso costretta a turni fuori casa e, guarda un po', la volta che rientra senza avvisare sorprende il neo marito con una biondina. E poi c…

Recensione: Cartoline di morte di James Patterson e Liza Marklund

Immagine
Piccolotto malato, per cui ho letto tanto e recensito niente. Da oggi, per qualche giorno, piccola carrellata di opinioni ^_^.

Titolo: Cartoline di morte
Titolo originale: The Postcard Killers
Autore: James Patterson & Liza Marklund
Edizione: Longanesi
Prezzo: 8,00€
Trama: Una scia di morte attraversa l’Europa. Sono giovani, belli, felici. Sono giovani coppie in viaggio di nozze, in giro per le più importanti capitali europee. Hanno tutta la vita davanti. Ma sono morti che camminano. Perché qualcuno li uccide e ricompone i cadaveri in pose enigmatiche, li fotografa con una Polaroid e poi invia la foto a un giornalista del quotidiano locale. Ma quel giornalista sa che cosa lo aspetta, perché pochi giorni prima ha ricevuto una cartolina dai killer, una cartolina di morte. Roma, Francoforte, Copenhagen, Parigi... e Stoccolma. Jacob Kanon, detective del NYPD, è l’unico sulle tracce dei killer, ma è sempre un passo indietro. Eppure non si arrende, non può cedere, perché ha un motivo de…