martedì 8 luglio 2014

Teaser Tuesdays #49


Oggi è martedì e torna Teaser Tuesdays, rubrica ideata dal blog Should be Reading, ma che io ho scoperto su Atelier dei libri. La mia consocia grafica aveva comunque una rubrica simile sul suo blog, Dillina, chiamata Perle dai libri. Visto che io spesso ho letto cose in seguito ai Teaser ho pensato di adottarla.

Le regole sono davvero semplici e sarei felice se mi lasciaste i vostri teaser!
Eccole:


  • Prendete un libro che state leggendo; 
  • Apritelo in una pagina a caso; 
  • Condividete un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") senza fare spoiler (controllate prima di postare);  Riportate titolo e autore per tutti coloro che vogliono leggerlo ^_^ 



Ecco a voi il mio Teaser di oggi. ^_^

<< Personalmente, penso sia colpa di Anne e Alexandra. Non fraintendetemi, sono brave persone, ma.. mettiamola così: la scorsa estate, Alexandra ci ha radunati tutti nella casa di campagna dei suoi genitori per il compleanno di Mckenzie. Drew e io siamo arrivati in ritardo perché ci eravamo fermati lungo la strada deserta per una sveltina.
Tra parentesi, il sesso in macchina? E' una cosa meravigliosa. Se mai voleste sentirvi giovani e disinibiti, fatelo sui sedili posteriori. Ma sto divagando.
Allora, stiamo lì a rilassarci a bordo piscina, e io mi alzo per prendere un trancio di pizza. Ma Drew si alza? Certo che no. Perché sua madre gliene ha già riscaldata una fetta croccante in cucina. E sua sorella gliel'ha portata direttamente alla sdraio, insieme a una birra ghiacciata.
Aveva le gambe rotte? Stava accusando i primi sintomi  del Parkinson che gli rendevano impossibile alzarsi per riscaldarsi da solo la pizza? O, che Dio non voglia, mangiarla fredda? Semplicemente è così che si comportano con lui, come hanno sempre fatto.
Lo viziano. Lo coccolano.
E non posso fare a meno di pensare che se ogni tanto Anne e Alexandra lo avessero fatto alzare per prendersi da solo la sua dannata pizza, forse avrebbe preso meglio la notizia. Sarebbe stato più preparato.
Alla fine non ha importanza. Sapere il perché non cambia niente. Quindi, quando supero il cartello BENVENUTI A GREENVILLE, mi riprometto di non interrogarmi mai più sul perché delle cose. Non sprecherò le mie energie.
Ma sapete cosa? Dio ha un senso dell'umorismo perverso.
Quindi mi troverò a chiedermi di nuovo perché nell'arco di un paio di giorni. Per un motivo del tutto diverso e decisamente più devastante. Mi dispiace dover essere proprio io a dirvelo, eppure sì, le cose si metteranno anche peggio.
Vedrete. >>


Cercami ancora - Tangled #2
Emma Chase

Qual è il vostro Teaser? 




Nessun commento:

Posta un commento