mercoledì 18 marzo 2015

W.W.W. ...Wednesdays #59

Buon giorno. Bottino magro questa settimana. Tra cene, cenini e pranzi vari, il tempo per leggere si è ridotto moltissimo. Del resto è anche vero che avevo tantissima carta tra le mani dalla scorsa settimana.
Vediamo come sono messe le mie letture.

A beneficio di chi passa di qui la prima volta W.W.W. sta per tre semplici domande:


What are you currently reading?
What are you recently finish reading?
What do you read next?

La mia versione è leggermente ampliata perché oltre a rispondere cerco di dare, in breve, le mie impressioni sul libro.
Cominciamo. (Ricordate che, se esiste, il titolo del libro rimanda alla scheda di Goodreads)

What are you currently reading?

Troppe cose. In genere cerco di fare la brava, poi capitano dei momenti in cui, per un motivo o per l'altro, inizio 500 libri tutti assieme e non ne vengo fuori più.
Attualmente mi fanno compagnia:

AAVV

Non amo l'horror moderno, ma quello classico sì e questa raccolta prometteva diversi racconti che avrebbero potuto piacermi. Il primo racconto non mi ha delusa, spero che prosegua allo stesso modo anche con gli altri. Mi è piaciuta anche l'introduzione sul perché piacciono libri e film dell'orrore e cosa ci cerchiamo (molto blanda come analisi, però carina e comprensibile da tutti).

Vina Jackson

Speravo di finirlo ieri, ma poi mi sono messa a scrivere recensioni e mi mancano ancora una cinquantina di pagine. L'unica cosa da commentare la tengo per quando l'avrò finito.

Mordecai Richler

Proseguendo nella lettura il nostro rapporto è migliorato. più che raccontare una vera e propria storia, l'autore sta delinenado, attraverso un punto di vista soggettivo, un personaggio molto particolare, scorretto, antipatico, arrogante e con un sacco di difetti, ma a leggerlo risulta decisamente simpatico.

Daniela Piazza

Mea culpa, l'ho un po' trascurato e non ho fatto progressi. Prometto che ne resto della settimana avrà tutta la mia attenzione.

Erin Morgenstern

Prosegue la mia rilettura (ormai sono nella terza parte) e la mia riscoperta di questo libro unico. Riscoperta non solo perchè tanti particolari li avevo dimenticati, ma soprattutto perché, alla luce di alcuni studi sulle discipline orientali, mi sono resa conto che è un libro altamente taoista. Che fosse voluto o meno, ammetto che per me questa scoperta ha aumentato il piacere della lettura.

What are you recently finish reading?

AAVV
Voto 7/10
Avviso subito che non pensavo di farne una recensione perché si tratta di molti racconti di autori diversissimi tra loro, dovrei in pratica fare delle mini recensioni di ogni raccontino e non credo di averne la voglia e il tempo (ok, non ce l'ho). Però il libro mi è piaciuto molto. Le case stregate hanno sempre avuto un certo fascino per me e adoro leggerne. Poi mi spavento (nonostante la veneranda età) e per qualche giorno sobbalzo a tutti gli scricchiolii di casa mia (che avendo tutti i mobili di legno massello scricchiola parecchio) però continuo a cercarle. Mi piacciono di più le leggende e le storie vere, ma anche queste hanno svolto bene il loro ruolo. Per carità alcune non mi sono piaciute e, non solo non le ho trovate horror, ma neanche mi hanno spaventata, però la maggior parte si è fatta leggere con piacere.
La racconta in generale è davvero ben fatta. Tante idee diverse e tanti autori diversi (soprattutto mostri sacri della letteratura horror) hanno creato davvero un bel mix di 'paure' per tutti i gusti. Mi è piaciuto che le storie non fossero solo gotiche o vittoriane, ma anche moderne, cioè ambientate in case di oggi. Tutte però, con riferimenti al maligno e a demoni e crudeltà varie. Altra associazione di molte storie (non tutte) è associare il soprannaturale con i topi, soprattutto se grossi e schifosi, e dargli più forza di notte.
Ribadisco che non amo Stephen King (anche se il suo racconto è uno di quelli che mi ha spaventata di più), ma se conoscete qualche altro autore con storie di case stregate siete pregati di dirmelo: ne cerco ancora.

What do you read next?

Rimane solo lei perché ancora non abbiamo iniziato. Devo recuperare il libro:

Kendare Blake.


E voi? Quali sono le vostre risposte? Avete letto qualcuno di questi libri? Che ne pensate?


4 commenti:

  1. Wow, ne ho sempre sentito parlare bene de "Il circo della notte", ma mai come da te.. *_*
    Lo ho trovato ad una bancarella settimana scorsa!! *_*

    La versione di Barney ♥ All'inizio l'ho odiato.. Poi ci siamo capiti ed è stato amore!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che a me stia accadendo la stessa cosa. Inizialmente non è che mi ha esaltata più di tanto, ma adesso comincia ad ingranare.

      Elimina
  2. 'Il circo della notte' mi ispira tantissimo, ma ci credi che non riesco a trovarlo?!
    'Anna vestita di sangue' mi era piaciuto!

    Qui trovi il mio www, se ti va di dare un'occhiata! http://libridicristallo.blogspot.it/2015/03/www-wednesday-9.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm, io lo presi poco dopo uscito, ma effettivamente ho notato che nelle librerie non si vede più. provato con gli store on line?
      Sì, di Anna ho sentito parlare bene, per questo volevo leggerlo da tanto e mi sono finalmente decisa. Passo volentieri

      Elimina