mercoledì 11 marzo 2015

W.W.W. ... Wednesdays #58

Eccomi di ritorno su questa rubrica ^_^
Onestamente ero tranquilla nel lasciare la parola alla mia consocia perché avrei dovuto essere abbastanza impegnata. Invece qualcuno mi ha graziata e ho avuto più tempo a disposizione. Anche per leggere.
Si prospetta un post un po' lunghetto, spero che avrete la pazienza di leggerlo tutto.
Se mi dimentico qualche librino, gli troverò un posto nel prossimo w.w.w.

A beneficio di chi passa di qui la prima volta W.W.W. sta per tre semplici domande:

What are you currently reading?
What are you recently finish reading?
What do you read next?

La mia versione è leggermente ampliata perché oltre a rispondere cerco di dare, in breve, le mie impressioni sul libro.
Cominciamo. (Ricordate che, se esiste, il titolo del libro rimanda alla scheda di Goodreads)

What are you currently reading?

Troppe cose. In genere cerco di fare la brava, poi capitano dei momenti in cui, per un motivo o per l'altro, inizio 500 libri tutti assieme e non ne vengo fuori più.
Attualmente mi fanno compagnia:

AAVV

Non amo l'horror moderno, ma quello classico sì e questa raccolta prometteva diversi racconti che avrebbero potuto piacermi. Il primo racconto non mi ha delusa, spero che prosegua allo stesso modo anche con gli altri. Mi è piaciuta anche l'introduzione sul perché piacciono libri e film dell'orrore e cosa ci cerchiamo (molto blanda come analisi, però carina e comprensibile da tutti).

Vina Jackson

Avevo detto che volevo finirla e così eccomi qui alle prese con il terzo. Non avevo speranze in un miglioramento, ma non è neanche peggiorato. Vuoto e insensato era, vuoto e insensato è rimasto. Sono ancora indecisa se ignorarlo e stop o se spendere almeno due parole su tutta la trilogia. Ci penso intanto che lo finisco.

Mordecai Richler

Un libro che mi è saltato in mano in libreria ma con cui non è scattato il grande amore. almeno non nelle prime pagine. Fatico ad inquadrarlo e non sono sicura che il protagonista e narratore mi piaccia. In alcuni momenti è abbastanza caustico da strapparmi un sorriso, in altri forse lo è troppo, oppure mi sfugge il senso di certe battute. Da quello che ho capito, lui cerca di dare la sua versione dei fatti su un omicidio che gli è stato attribuito e da cui è stato assolto. lui è sicuro che la persona in questione è ancora viva, anche se tutti gli chiedono come mai non sia mai ricomparsa. In questo suo racconto però, viaggia un po' in qua e là nel tempo, dal presente in cui scrive a ricordi di quando era giovane, a momenti sparsi in età diverse. Ammetto che non sempre lo seguo facilmente.

Daniela Piazza

Regalato alla collega che poi me lo ha prestato trovo che sia un buon connubio tra romanzo storico e fantasioso. Io non sono esperta, ma lei mi ha detto che i riferimenti sono abbastanza esatti. Mi fido. Come storia mi sta piacendo abbastanza, trovo Michelangelo e gli altri abbastanza fedeli alle mie conoscenze e anche piuttosto affascinanti di per sé. Per il momento segue due filoni e mi chiedo se e come si intrecceranno. Piccola nota. è presente anche Caterina Sforza e, onestamente, mi piace molto di più questo suo ritratto (anche se più piccolo e breve) di quello che ha fatto la Kalogridis in 'La lettrice di tarocchi'.

Erin Morgenstern

Questa è una rilettura. Per quest'anno avevo stabilito (senza pubblicizzare la cosa che poi mi portavo sfiga da sola e non riuscivo a farlo) di effettuare alcune riletture su alcuni libri che avevo amato gli anni passati. Questo era in elenco e ho approfittato del GDL del blog Please another book per aggregarmi e trovare la spinta a prenderlo in mano.
Lo ricordavo magico e l'ho ritrovato magico. Non so se la Morgenstern scriva sempre così, ma in queste pagine ha davvero tirato fuori la magia dalle parole. Questo libro è un sogno caldo che avvolge e incanta e da cui non ci si vorrebbe svegliare mai. La fantasia impiegata in questo racconto è ammirevole e nel rileggerlo noto ancora più particolari di quanto non abbia fatto la prima volta. L'inizio è un po' ostico, ma poi cattura.

What are you recently finish reading?

Sarah Addison Allen

Voto 8/10
C'è un semi-finale che mi ha lasciato l'amarognolo in bocca, come il caramello bruciato, però nel complesso è stata una lettura dolce e zuccherosissima. Nonostante non lo siano, tutti i personaggi sembrano magici e le ragazze sono semplicemente fantastiche.
Difficile dire quale ho amato di più, se Josye con il suo spirito di sacrificio e la voglia di ribellarsi, se Della Lee (fantastica) che si nasconde nel guardaroba e punzecchia la protagonista, o Chloe e la sua forza (e i librini che le compaiono accanto).
e vogliamo mettere Helena/Marlena con i suoi strampalati rimedi anti maligno? Spassosissima. L'unica che mi è piaciuta meno forse è Margaret, troppo arpia incattivita.
E i maschietti? Carucci anche loro.
Non è un libro perfetto, ho notato alcuni particolari che non mi hanno proprio esaltata, però nel complesso è stata una lettura piacevolissima (e ingrassante).

Vina Jackson

Voto 4/10
Non ho parole per questo libro perché è il niente e quindi è difficile parlarne. ormai leggo anche l'ultimo come vi ho già detto, poi vedo se riesco a tirar fuori qualcosa o no.

Peter Cameron

Voto 7/10
So che è considerato un esempio di letteratura moderna, ma non mi ha conquistata del tutto. L'ho trovato carino e l'ho letto abbastanza in fretta però da qui a sperticarmi in lodi un po' ce ne passa. Non l'ho capito io del tutto? possibile. Così come è possibile che non sia il tipo di libro e di storia adatta ai miei gusti.
Mi è piaciuto perchè è molto teatrale, quasi tutti dialoghi con poche sporadiche descrizioni, per cui scorre veloce. Al contempo però, ho trovato alcuni di quegli stessi dialoghi un po' ostici e criptici. Inoltre è uno di quei casi in cui sembra che ci sia un mistero e forse c'è, ma non viene mai svelato.

J. D. Robb

Voto 7/10
Dare un voto a questo libro è stato difficile. La storia mi è piaciuta e anche i personaggi. Sono belli, forti, ben caratterizzati. Per una volta c'è una protagonista che, pur subendo il fascino del maschietto di turno, rimane abbastanza consistente per prenderlo a calci (in senso figurato) e un lui che ammette, solo con se stesso eh, qualche debolezza. La trama è un po' classica, ma è stata sviluppata abbastanza bene.
Cosa non è andato? Bè, due cose. la prima, più banale, è che i due finiscono a letto troppo presto, per i miei gusti. La seconda è che leggere questo libro è un po' come guardare Robocop. Mi spiego. E' stato scritto nel 1995 più o meno, ed ambientato in un futuro attorno al 2050. Ora ... il problema è che, appunto, vi è descritto il futuro come lo immaginavano nel 1995, ma adesso, nel 2015, 35 anni prima di quel futuro lì, siamo già molto più avanti. Non è neanche lo stesso effetto che può dare un distopico (neanche 1984 di Ornwell) perchè in quel caso gli autori osano molto di più. Questo libro è ... stonato ecco. L'autrice (è una lei) non ha osato abbastanza per farne un vero e proprio distopico futuristico, però il futuro da lei immaginato non si è verificato e non si verificherà perché siamo già più avanti. ha perso il fascino della realtà possibile senza ottenere quello di realtà concreta. Non so se sono riuscita a spiegarmi.

Laura Schiavini

Voto 5/10
La mia consocia mi aveva detto di non essere stata ben impressionata da questo libro, ma ho voluto provare lo stesso. 
Una delle rare occasioni in cui siamo concordi. Non è brutto e, tra tanti libri e trilogie sadomaso e affini, una storia sul sesso dolce era un'idea carina. Purtroppo secondo me non è stata sviluppata bene e i personaggi oscillano tra lo stereotipo e l'antipatico. Questi due elementi hanno minato decisamente il mio piacere nella lettura. Poi, onestamente, vi ho trovato troppe somiglianze con I love shopping della Kinsella che mi hanno dato quella brutta sensazione di già letto. Peccato.

What do you read next?

Vista la tanta car...ta al fuoco direi che aggiungo solo il prossimo librino da mini GDL con la mia consocia grafica:

Kendare Blake.

Sono circa tre anni che voglio leggerlo e finalmente mi sono decisa. Spero che non mi deluda.

E voi? Quali sono le vostre risposte? Avete letto qualcuno di questi libri? Che ne pensate?


4 commenti:

  1. Anna vestita di sangue mi piacerebbe leggerlo anche a me! E' un po' di tempo che l'ho adocchiato! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non sono l'unica a non averlo ancora letto ^_^

      Elimina
  2. Letture interessanti! ^_^

    A qualcuno piace dolce, l'ho bocciato pure io. Come la trilogia della violinista per la quale, sono sicura, che alla fine qualche parola la troverai, purtroppo per la trilogia ^^''
    Anna vestita di sangue mi intriga e spero non deluda anche me.
    Giorni di zucchero fragole e neve è troppo carino <3, nonostante parte del finale!

    Voglio leggere pure io Il circo della notte. Nel frattempo sto ultimando Mr. Mercedes <3 e non ho ancora cominciato altro. Adesso partiamo con Anna vestita di sangue e poi vedo.

    RispondiElimina
  3. Quante letture! :)
    Giorni di zucchero, fragole e neve e L'Enigma Michelangelo mi ispirano :) mentre Anna Vestita di Sangue l'ho letto tempo fa. Non mi era sembrato un capolavoro ma non mi era nemmeno dispiaciuto :)

    RispondiElimina