lunedì 16 marzo 2015

Recensione: Hallucination orbit di Vari Autori

Scusate, ma ho trovato la trama solo in inglese.

Titolo: Hallucination orbit
Autore: Vari
Edizione: Delos
Prezzo:30,00€
Trama: Twelve science fiction stories which explore the complexities and limitations of the human mind as it responds to unusual situations, bizarre societies, and unorthodox problems. Includes a brief analysis of each story.

Voto:6 /10
Una bella raccolta di racconti fantascientifici ad opera di vari autori piuttosto noti nel genere. Purtroppo ho restituito il libro prima di annotare la data, ma direi che è antecedente agli anni '80, o comunque non posteriore.
Il mio voto non è molto alto per due motivi principali: uno personale, non sono una fan del genere, lo leggo, riesco ad apprezzare alcuni passaggi, ma raramente è una mia scelta; l'altro è dato proprio dall'età del libro, i racconti e lo stile sono un po' condizionati dall'epoca in cui sono stati scritti e non sono particolarmente entusiasmanti. L'unico che mi sia piaciuto davvero è Orbita di allucinazione che da il titolo alla raccolta.
la caratteristica interessante, comunque, non sono i racconti come tributo agli autori, bensì come esempio di situazioni estreme. a fine libro infatti, uno psicologo spende due parole sul senso di ogni racconto rapportandolo talvolta alle persone reali, tal'altra alla società o ad altri elementi. Gli argomenti sono vari: solitudine, violenza, conflitto di regole (in un complicatissimo racconto di Asimov), conflitto tra generazioni, impossibilità di contrattare, sono alcuni di quelli che ricordo.
Visto in quest'ottica il tutto mi è risultato più interessante. Mi sono divertita a cercare di capire l'argomento, la 'situazione estrema' che veniva rappresentata, ma ammetto di non esserci riuscita quasi mai.
Nonostante questo non consiglierei di affannarsi per cercare di leggerlo. Se incuriosisce l'aspetto psicologico si può fare qualche tentativo in biblioteca (non so neanche se è ancora in vendita), lo stesso vale per gli appassionati (che forse hanno già trovato i racconti nelle opere degli autori); tutti gli altri... leggetelo se proprio vi capita.

Nessun commento:

Posta un commento