martedì 18 marzo 2014

Teaser Tuesdays #37



Oggi è martedì e torna Teaser Tuesdays, rubrica ideata dal blog Should be Reading, ma che io ho scoperto su Atelier dei libri. La mia consocia grafica aveva comunque una rubrica simile sul suo blog, Dillina, chiamata Perle dai libri. Visto che io spesso ho letto cose in seguito ai Teaser ho pensato di adottarla.

Le regole sono davvero semplici e sarei felice se mi lasciaste i vostri teaser!
Eccole:


  • Prendete un libro che state leggendo; 
  • Apritelo in una pagina a caso; 
  • Condividete un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") senza fare spoiler (controllate prima di postare);  Riportate titolo e autore per tutti coloro che vogliono leggerlo ^_^ 



Ecco a voi il mio teaser di oggi. ^_^

<< «Qual è il tuo piano con quella roba, comunque?» chiese Adam.
Ronan sfoderò il suo sorriso da lucertola. «Rampa. BMW. La dannata luna.»
Era tipico di Ronan. La sua stanza alla Monmouth era piena di giocattoli costosi ma lui, come un bambino viziato, finiva sempre per giocare all'aperto con dei pezzi di legno.
«La traiettoria che stai costruendo non sembra indicare la luna» rispose Adam. «Indica la morte delle tue sospensioni.»
«Non so che farmene della tua insolenza, secchione.»
Probabilmente era così. Ronan non aveva bisogno della fisica. Poteva convincere persino un pezzo di compensato a fare ciò che voleva. Piegandosi accanto alla sua bici, Adam lottò di nuovo con il cavalletto, cercando di sbloccarlo senza romperlo del tutto.
«Qual è il tuo problema?» chiese Ronan.
«Sto cercando di decidere quando chiamare Blue.» Dirlo equivaleva ad accettare qualsiasi battuta di Ronan, ma era uno di quei fatti che dovevano essere riconosciuti ad alta voce.
Noah disse: «Le ha mandato dei fiori.»
«Come lo sai?» chiese Adam, più umiliato che curioso.
Noah sorrise vagamente. Poi diede un calcio a una delle tavole di compensato con aria trionfante.
«A casa delle veggenti? Ma lo sai che posto è quello?» chiese Ronan. «Un luogo di castrazione. Se hai intenzione di uscire con quella ragazza dovresti mandarle le tue palle al posto dei fiori.»
«Sei un cavernicolo.»
«A volte tu parli proprio come Gansey» disse Ronan.
«A volte tu no.» >>


Raven Boys
Maggie Stiefvater




2 commenti:

  1. Questo libro non mi è piaciuto moltissimo, ma alcune scene le ho adorate e questa è proprio una di quelle :)

    RispondiElimina
  2. Beh.. non è brutto, però non convince moltissimo neanche me. Tuttavia, adoro i ragazzi! :)

    RispondiElimina