martedì 10 novembre 2015

Teaser Tuesdays #99


Oggi è martedì e torna Teaser Tuesdays, rubrica ideata dal blog Should be Reading, ma che io ho scoperto su Atelier dei libri. La mia consocia grafica aveva comunque una rubrica simile sul suo blog, Dillina, chiamata Perle dai libri. Visto che io spesso ho letto cose in seguito ai Teaser ho pensato di adottarla.
Le regole sono davvero semplici e sarei felice se mi lasciaste i vostri teaser!

Eccole:


  • Prendete un libro che state leggendo; 
  • Apritelo in una pagina a caso; 
  • Condividete un breve spezzone di quella pagina ("Teaser") senza fare spoiler (controllate prima di postare); Riportate titolo e autore per tutti coloro che vogliono leggerlo ^_^ 


Ecco a voi il mio Teaser di oggi. ^_^


<< Quel giorno la temperatura era mite e potevo cogliere l'odore di qualunque creatura avesse pisciato nel bosco. Mi avviai lungo il solito percorso.
Cole, sono io.
Dio, stavo impazzendo. Quando non udivo la voce di Isabel, udivo quella di Victor: la mia mente cominciava a essere davvero troppo affollata. E quando non immaginavo di sfilare il reggiseno a Isabel, speravo che il telefono squillasse, oppure ricordavo di quando il padre di Isabel aveva gettato il corpo esanime di Victor sul vialetto. Con loro e Sam, vivevo insieme a tre fantasmi.

Messaggio 3: «Mi annoio, ho bisogno di qualcuno che m'intrattenga. Sam è giù di morale. Potrei usare la sua chitarra per ucciderlo. Così io avrei qualcosa da fare e lui sarebbe costretto ad aprire la bocca. Due piccioni con una fava! Hai notato che molti modi di dire sono inutilmente violenti? Tipo, Giro girotondo casca il mondo. Lo sapevi che parla della peste? Certo che lo sai. La peste è una cugina maggiore, per te. Ehi, Sam ti parla? No, perché a me non dice nulla. Dio, quanto mi annoio. Chiamami.»

Trappole. Dovevo pensare ai miei esperimenti. Catturare un lupo si stava rivelando un'operazione più complicata del previsto. Servendomi di oggetti trovati a casa di Beck avevo messo insieme un numero incredibile di lacci, trappole, gabbie ed esche, e avevo catturato un numero altrettanto incredibile di animali. Ma mai un esemplare di Canis lupus. Era difficile dire cosa fosse più irritante, se catturare l'ennesimo esemplare inutile o inventarsi una maniera per liberarlo dalla trappola o dal laccio senza rimetterci una mano o un occhio.
Stavo diventando rapidissimo.
Cole, sono io.
Non mi capacitavo di come, dopo aver aspettato così tanto per richiamare, non avesse esordito scusandosi. Forse le scuse sarebbero venute in seguito, e io le avevo perdute riattaccando. >>




Maggie Stiefvater

Qual è il vostro teaser? ^_^



Nessun commento:

Posta un commento