mercoledì 10 giugno 2015

W. W. W. Wednesdays #65

Buon giorno. Settimana scorsa fra feste e ponti ho perso totalmente il senso del tempo. E quindi ho realizzato di aver saltato il WWW venerdì. Un pelo troppo tardi ^^ Vi farò questo un po' più corposo.

A beneficio di chi passa di qui la prima volta W.W.W. sta per tre semplici domande:


What are you currently reading?
What are you recently finish reading?
What do you read next?

La mia versione è leggermente ampliata perché oltre a rispondere cerco di dare, in breve, le mie impressioni sul libro.
Cominciamo. (Ricordate che, se esiste, il titolo del libro rimanda alla scheda di Goodreads)

What are you currently reading?

Mi fanno ancora compagnia:

I peccati di Peyton Place
Grace Metalious

Quasi in fondo e ammetto che cominciava un filo ad annoiarmi. Al di là dello spaccato di vita cittadina, finora non è accaduto niente di che e alla lunga viene fuori la classica domanda: e quindi? Ormai lo finisco, ma pensavo fosse più carino.

Jamie McGuire

Non ce la possiamo fare. Tra me e la mia consocia non so chi è più lenta. Sto libro doveva intitolarsi 'Un mastodontico disastro'. Facendo due conti abbiamo sfangato la metà ma ogni riga che leggo rimango talmente basita che poi mi servono un paio di buoni libri per riprendermi. Non c'è una cosa che vada. Personaggi pessimi, scrittura pessima, scene incomprensibili, reazioni assolutamente assurde. Stretta fino all'osso la storia non sarebbe stata brutta, ma aveva davvero bisogno di una buona scrittrice perchè fosse un libro piacevole. Gli preferisco perfino il primo Vincent, che è tutto dire.
Peccato.

Il guardiano del faro
Camilla Läckberg

Primo tentativo con quest'autrice e anche se ho scoperto che questo è il settimo di una serie, riesco a leggerlo tranquillamente senza difficoltà. Certo c'è qualche riferimento a fatti pregressi, ma niente di fondamentale. Mi piace molto il repentino e frequente cambio di scena e di situazione che permette di avere quadri istantanei di cosa sta succedendo in vari luoghi e di introdurre i vari personaggi. Non mi coinvolge tantissimo, ma sono ancora all'inizio.

Raccontami di un giorno perfetto
Jennifer Niven

Iniziato ieri sera mentre aspettavo l'omo in risonanza magnetica, mi ha colpito subito per il suo personaggio somigliante al Leonard Peacock di Quick. La cosa mi sembra positiva, ma attendo ancora un po' prima di darne un giudizio positivo.

Splendore della Mazzantini e Il mal di latte sono definitivamente in stand by.

What are you recently finish reading?

Marco Polillo
8/10
Mi è piaciuto molto, soprattutto per il vice commissario. Per quanto io adori i detectives alla Hole, Enea è stato una bella scoperta. Un uomo dolce, paziente, a volte anche un pelo remissivo con le donne che gli girano attorno. Affascinante nel suo essere 'troppo buono'. Mi sono piaciuti anche gli altri personaggi, soprattutto Giulia che sa ciò che vuole e, soprattutto, come ottenerlo. più antipatica Serena, del resto è un tipo di personaggio fatto quasi all'uopo. Mi ha fatto ridere suor Venanzia che riusciva a parlare snocciolando il rosario (cosa che ha colpito moltissimo il povero vicecommissario). Il mio preferito però resta Duceddo, con le sue frasi in milanese che nessuno capisce. Io ho un marito che butta dentro il piemontese mentre parla e ci sono abituata, però mi faceva ridere lo stesso. Un po' debole Danova, nel senso che mi sembra un po' troppo incompetente al confronto di Enea, lo avrei preferito un po' più sveglio.
La storia è carina e fino all'ultimo non ho capito chi era l'assassino anche se gli indizi c'erano. Mi è piaciuta la lentezza nel dispiegarsi delle cose, le riflessioni dei personaggi e anche l'accuratezza nel filo dei loro pensieri.
La scrittura di Polillo è pacata come le acque del lago di cui scrive e il romanzo è scorso via davvero bene.
Come sospettavo c'è un romanzo precedente: Il pontile sul lago. Cercherò di recuperarlo al più presto.


Hex Hall 01
Rachel Hawkins
7/10
Secondo libro in inglese! /me contentissima :D
Anche in questo caso non lo recensisco perchè, per quanto sia stato molto più agevole che Shatter me, ancora la mia comprensione non è totale. Molti dettagli non sono riuscita a coglierli e anche su alcune scene ho dei dubbi. Inoltre ci sono già tante buone recensioni. Però mi è piaciuto. Sophie, la protagonista, è adorabilmente ironica e sarcastica e anche un po' pasticciona. Su Archer invece ho qualche dubbio. Carina la storia, anche se la scuola mi ha ricordato la più nota Hogwarts (Del resto credo sia inevitabile, una scuola è pur sempre una scuola ed essendo quella la più famosa viene spontaneo trovarci somiglianze). Sto già cercando i seguiti, al contrario di tutte le altre saghe che ho a metà, non vedo l'ora di sapere cosa accade dopo.

Cattive compagnie
Ruth Newman
8/10
Bello! Mi è piaciuto davvero tantissimo. Poi quando i libri finiscono come spero, li adoro ancora di più.
Un racconto psicologico al massimo dove tutti mentono e dove qualsiasi riga contiene una menzogna. Mi è piaciuto il sottile gioco che ci è stato costruito e anche come si sono svolti i fatti. Kate è fantastica, fragile e forte allo stesso tempo e anche molto determinata. Una vera eroina come non se ne trovano quasi mai. Lei da sola si è presa un sacco di voti.
I maschietti invece sono un po' più deludenti, anche se il fratellone sa il fatto suo. Anche Luke, per la verità, ma ci ho messo un bel po' ad inquadrarlo.
Sul finale non sono sicura che tutto fosse coerente, inoltre i membri dell' F.B.I. non mi sono sembrati molto appropriati. Nel senso, sembrano troppo sprovveduti e allo sbaraglio. Soprattutto nei pedinamenti. La storia non è originalissima, ma mi ha tenuta con il fiato sospeso un bel po'.
Per fortuna alcune cose sono andate come speravo che andassero.

Dark elements 00 - Dolce come il miele
Jennifer L. Armentrout

5/10
E' un racconto che fa da prequel alla saga, ma ammetto che, se avessi dovuto basarmi su questo, gli sarei stata ben lontana. Personaggi antipatici e incongruenti, storia breve e un po' misera. Per un raccontino può anche andare bene, ma non mi ha soddisfatta ugualmente. Considerando che la storia sembrava conclusa ho supposto che la saga avesse altri protagonisti e sono andata avanti. E meno male. Anche in virtù di questo direi che il prequel si può tranquillamente saltare.

Dark elements 01 - Caldo come il fuoco
Jennifer L. Armentrout

7/10
Direi decisamente superiore al prequel anche se, oggettivamente, non ha niente di particolare. Purtroppo i libri della Armentrout su di me hanno quest'effetto: pur riconoscendo che non hanno niente di particolare o originale (anzi, spesso le idee sono abusatissime) riescono sempre a piacermi.
Protagonista della saga è Layla, mezza demone e mezza guardiana, che si ritrova confusa e contesa tra le due razze. Lei non mi è dispiaciuta anche se non mi ha detto più di tanto (quanto meno non è antipatica). E' stato il boy della situazione, Roth, a farmi dare un giudizio positivo. Anche lui non è niente di eccezionale. Descrivere lui potrebbe far pensare a centinaia di altri protagonisti maschili, eppure mi ha colpita. Ha le sue incongruenze, tipo pomiciare a caso nei momenti e situazioni meno adatte (facendole sembrare anche un po' forzate) però a suo modo è dolce e molto affascinante. Caruccio anche Mr Roccia benché compaia meno e non mostri del tutto la sua personalità.
Anche la storia non presenta elementi particolari: eterna lotta tra bene e male dove forse il male non è così male e il bene non è così bene. Protagonisti: angeli demoni e, nel mezzo, i gargoyle. Ok, questa può essere una scelta un po' più originale, ma ancora non sono sicura che mi piaccia e che apprezzi i personaggi.

What do you read next?

Prima o poi ce la faccio ad iniziarlo. La speranza è l'ultima a morire.

Nadia Morbelli


E voi? Quali sono le vostre risposte? Avete letto qualcuno di questi libri? Che ne pensate?
Ora come sempre invierò e, dopo, rileggendolo, troverò miliardi di errori e refusi U_U


8 commenti:

  1. Belle letture! Mi attirano "Il convento sull'isola" e "Cattive compagnie" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me sono piaciuti molto, pur con i loro difetti.
      Il convento sull'isola è molto ... nostrano. E un po' atipico come personaggi (ma non tantissimo). Cattive compagnie è psicologissimo, mi ha catturata ma anche fatto durare un po' di fatica per seguire tutto.

      Elimina
  2. 'Raccontami di un giorno perfetto' ce l'ho, mentre 'Incantesimo' vorrei prenderlo!

    Se ti va di dare un'occhiata, qui trovi la mia puntata! http://libridicristallo.blogspot.it/2015/06/www-wednesday-19.html

    RispondiElimina
  3. Uhhhh... i due Dark Elements saranno le mie prossime letture! :D
    Cattive compagnie ce l'ho e mi ispira anche ma aspetto a leggerlo.
    Come sai, ho amato Leonard Peacock quindi sono curiosissima di saperne di più su Raccontami di un giorno perfetto.
    Per quanto riguarda le mie letture..
    Sto leggendo il disastro (ce ne libereremo, prima o poi!) e La ragazza di pietra di Brian Freeman.
    Dopo leggerò i due Dark Elements, appunto ^.^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti consiglierei di saltare il prequel ^^'''

      Elimina
  4. Quante letture interessanti! *__*
    Cattive Compagnie e i libri della Armentrout mi ispirano parecchio :) (e mi spiace che il prequel non si sia rivelato degno di nota)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono due libri diversissimi, ma secondo me meritano entrambi. Cattive compagnie tiene un po' più con il fiato sospeso. Caldo come il fuoco è un po' più rilassante.

      Elimina
  5. qua c'è la mia puntata: http://robbyroby.blogspot.it/2015/06/www-wednesday-9.html
    ciao

    RispondiElimina