mercoledì 28 gennaio 2015

W. W. W. ...Wednesday #52

Rieccoci a mercoledì e alla mia versione ampliata del W.W.W.
A beneficio di chi passa di qui la prima volta W.W.W. sta per tre semplici domande:
What are you currently reading? 
What did you recently finish reading? 
What do you think you'll read next?
La mia versione è leggermente ampliata perchè oltre a rispondere, cerco di dare, in breve, le mie impressioni sul libro.
Cominciamo. (Ricordate che, se esiste, il titolo del libro rimanda alla scheda di Goodreads)

What are you currently reading? 
Well, vecchie e nuove conoscenze questa settimana. Ho infatti concluso qualcosa, ma ho avuto un avanzo di due. Nello specifico:

Nerea Riesco

Il mio ereader dice che sono tra il 60% e il 70% ma a me sembra che manchi ancora tantissimo. Niente, non ingrana. La sfida che dovrebbe essere al centro del romanzo rimane qualcosa di vago e superficiale, mentre la maggior parte delle pagine mi sembrano dedicate a sottolineare l'astio di Zapata, l'austerità di Dona Julia e a descrivere la vita dell'epoca. Essendo Abel il protagonista, molte pagine anche per lui, che mi ribadiscono ogni volta di più, quanto sia un personaggio insignificante, privo di spina dorsale e mero burattino nelle mani di altri. Non è neanche un protagonista negativo, solo inutile.

Richard Adams

Sono più o meno a metà e mi sta piacendo sempre più. Se non l'ho terminato è perché ho dato preferenza ad altri, ma conto di finirlo nei prossimi giorni. Per il momento ho affrontato la ribellione lapina, la fuga, l'esilio e il viaggio verso nuovi lidi. L'arrivo e la nuova partenza. Tutto molto 'umano' devo dire e comincio anche a capire perché questo libro viene citato spesso come metafora della storia umana: perché lo è. Solo ha dei coniglietti simpatici come protagonisti. C'è davvero tutto e penso che sarà uno di quelli che riceverà la recensione.

E ora le new entry:

Jo Nesbø

Vi comunico da subito che questo mi terrà compagnia per le prossime 4 settimane. Avevo voglia di leggere un libro assieme alla mia consocia per poterne parlare via via e poterci scambiare idee ed opinioni, un mini GDL con noi due, che finora parlavamo sempre di libri letti prima dall'una e poi dall'altra, ma in maniera un po' più vaga. Visto che in genere ciò che piace a lei non piace a me siamo partite da qualcosa che adoriamo entrambe: Harry Hole. 
Avendo iniziato ora le impressioni sono vaghe, però ... a pagina 7, la prima del romanzo, al secondo paragrafo mi sono già imbattuta in una 'perla' d'italiano. Non proprio una bella presentazione. Volevo quasi riportarla, poi non ne ho trovate altre e vabbè, se si mantiene unica, segnaliamolo e basta.
Joe Bastianich

Adoro la cucina. E quando ho visto questo libro mi sono incuriosita. Non conoscevo il tipo perché fondamentalmente, non guardo programmi sul tema. Quelli con le ricette non li guardo che tanto ho altre fonti (e poi la mia visione è che la cucina vuole tempo e amore, quindi le cose fatte in 30 secondi non mi aggradano), gli altri non li sopporto. Quelli poi dove tre ... persone va, non usiamo termini offensivi, fanno audience trattando male gli altri andrebbero aboliti. 
In ogni caso il libro ormai me lo ero fatto prestare quindi tanto valeva dargli una possibilità. 
Non è brutto. Un po' troppo autocelebrativo e ripetitivo in alcune cose, ma ci ho trovato anche informazioni interessanti. Non per cucinare, non è il libro di uno chef, però mi sta offrendo una visione diversa dei ristoranti e ammetto che mi piace saperne un po' di più.

Patrick McGrath

Per quanto mi riguarda, il titolo è azzeccato, perché c'è qualcosa di folle in questo romanzo. Se lo analizzo componente per componente (storia, personaggi, descrizioni e simili) non ha niente di eccezionale. E' ben scritto, per raccontato, i personaggi sono interessanti e ben approfonditi, ma non fuori dalla norma. Eppure non riesco a smettere di leggerlo. Lo prendo in mano appena ho due minuti e rimango lì affascinata da quelle pagine. 
In genere guardo sempre quante pagine ha un libro per farmi un'idea del procedere della storia, delle tempistiche, delle ripartizioni all'interno del romanzo. In questo caso ancora non l'ho fatto (e mi sembra di essere più o meno a metà) e, assurdo, quando lo prendo in mano, non mi ricordo neanche di guardarci. Folle!

What did you recently finish reading? 
Oh bè, scarso bottino questa settimana.

Eduardo Roca

8/10
Ho divorato le ultime 150 pagine e sì, mi è piaciuto tanto. Non dico di più perchè arriva prestissimo la recensione ^_^

Patricia Cornwell

7/10
Generalmente nei libri di Kay Scarpetta mi irrita Kay Scarpetta. In questo caso però, il romanzo non era soggettivo, ma in terza persona. Che ha avuto il buon senso di spaziare tra tanti personaggi diversi, mostrando un po' di caratteristiche che in genere rimangono 'oscurate'. Purtroppo questo non salva la storia dai difetti classici: ce l'hanno tutti con Kay; Kay è bellissima e perfettissima; se non la odiano la adorano; se l'adorano cercano tutti la sua incondizionata approvazione e, soprattutto, cercano di salvarle la vita con consigli che lei disattende prontamente rischiando di farsi ammazzare.
Alla lunga diventa noioso.
Altra nota, il libro è scritto al presente. E a me non piace.

What do you think you'll read next?
Girando per i blog mi sono resa conto che la frase che scrivo più spesso è: Bella recensione, ho il libro in TBR da secoli e non ricordo mai di leggerlo, magari gli do una possibilità'
Tempo due ore e me lo sono dimenticata di nuovo. Quindi adesso me li scrivo e via via ho intenzione di leggerli.
Questa settimana il prescelto è (una volta terminato qualcos'altro):
Sarah Addison Allen


Questo se la mia consocia grafica non salta su e mi dice che vuol leggerlo anche lei. In quel caso ce lo teniamo per le nostre letture in comune ^_^
E voi? Quali sono le vostre risposte? Avete letto qualcuno di questi libri? Che ne pensate?

5 commenti:

  1. Insomma, leggiamolo un libro no? O due.. :D
    Follia lo adoro tantissimo.. Attenta che ti risucchierà sempre.più!!!
    E che bella la lettura a due fra di voi.. Uff vorrei farne anche io ;_;
    Nesbo lo sento sempre ma non mi sono mai convinta.. Mi butto? :D

    E.. Giorno di zucchero fragole e neve ha un titolo troppo "Aaaaw" per non leggerlo!! *_*

    RispondiElimina
  2. Sì infatti, almeno uno a settimana dovrei farcela :D
    Infatti credo di averlo preso proprio perché ricordavo che qualcuno lo aveva recensito e in genere le mie principali 'fonti' siete tu e Eliza La Lettrice Rampante.
    Sì la lettura a due è carina ^_^ Purtroppo io non ho tempo e modo di gestire GDL dal blog, altrimenti avrei provato a coinvolgere tutti.
    Per Nesbo io ti direi assolutamente 'buttati', ma vai con ordine che altrimenti ti bruci i precendeti. per partire ce ne sono due Il pettirosso che è l'inizio della serie e poi Il pipistrello che è prima de Il pettirosso, ma è una sorta di prequel con Hole molto giovane. Gli altri vanno letti rigorosamente dopo. C'è una storia più lunga che inizia ne Il pettirosso e se leggei i successivi in pratica la bruci.

    Sì infatti, ho l'impressione che sia un libro particolare. Farò sapere ;)

    RispondiElimina
  3. Oooh Dru! *_* grazie!!!
    Beh poi è bello averne uno con la socia di blog.. *_*
    OK. Mi bastava questo piccolo LA.. Cercherò assolutamente "Il pettirosso" allora!!! *_*

    Aspetto il tuo parere sulla Allen :)

    RispondiElimina
  4. Ciao Druise, vedo che hai bellissime letture in programma! Tra i tuoi libri mi hanno incuriosita "Follia" e "La collina dei conigli". Aspetterò le tue recensioni e buona lettura :)

    RispondiElimina
  5. Grazie mille Aquila. Spero di farti sapere presto ^_^

    RispondiElimina