lunedì 7 gennaio 2013

Storie dentro storie e una challenge ... 'classica'

Come promesso eccomi qui a parlare dell'iniziativa che Matteo propone sul suo bellissimo blog: Storie dentro storie (link nella colonna a lato).
Al fine di trovare un incentivo a leggere qualche bel classico, ecco qua la:


(cliccate sull'immagine per accedere al post della sfida)
Per tutte le informazioni ovviamente vi rimando al blog di Matteo, ma brevemente vi dirò di cosa si tratta. Come suggerisce il titolo stesso, lo scopo è quello di leggere più classici possibili, quei libri che rappresentano i mattoncini della letteratura e che non dovrebbero mai mancare nelle librerie e nelle conoscenze di tutti gli amanti della parola scritta.
L'idea di Matteo nasce dalla constatazione che spesso si comprano dei classici con le migliori intenzioni e poi rimangono lì, in attesa, senza che ci si decida mai a prenderne in mano uno. Così l'idea della sfida, quasi più un incentivo personale, ma che, parola dell'ideatore, è piaciuta più di quanto si aspettasse. E così eccoci qui.
Io non so neanche più quanti classici ho a disposizione, sia cartacei che in ebook, per cui mi riesce difficile anche fare una lista, però ho iniziato con Jane Austen e credo che la signora ottocentesca mi terrà compagnia anche con qualche altro racconto, il prossimo però, non l'ho ancora deciso. Sono molto propensa per un russo. Voi mi consigliate qualcosa?
Sperando tanto di vedervi in questa sfida, vi lascio un baciotto a tutti.

2 commenti:

  1. Mi fa piacere che anche tu abbia deciso di partecipare! :)
    Anche io voglio leggere qualcosa di Jane Austen!
    Per quanto riguarda i russi, io ti consiglierei "Il maestro e Margherita" di Bulgakov e "I racconti di Pietroburgo" di Gogol'!

    RispondiElimina
  2. Oh! Sono entrambi in mio possesso e un consiglio non si rifiuta mai! Bene, inizierò proprio 'Il maestro e Margherita' che già da un po' mi incuriosiva. Quando si parla di russi si tende sempre a restringere il campo ai soliti nomi, a me invece piace spaziare ^_^
    Ti farò sapere se il consiglio è andato a buon fine.

    RispondiElimina