giovedì 15 novembre 2012

Guardando al futuro 01

Salve miei carissimi.
La mia Drusie è impelagata in tre recensioni abbastanza impegnative e non ha i librini sottomano per concluderle come piace a lei quindi ... visto il momentaneo stallo, ci è venuto in mente di guardare, non al passato, bensì al futuro. Pertanto armati di mouse e un po' di pazienza, ci siamo fatti un giretto on line per vedere cosa c'è in arrivo in libreria. Di tutto di più, ovviamente. Abbiamo selezionato qualcosa, scegliendo sia ciò che potrebbe piacere alla mia bimba, sia qualcosa che non sembra male a priori.

Prossimamente troverete in libreria:



Il bassotto e la regina (Melania G. Mazzucco) per Einaudi (€ 10,00)
Trama: Platone è un bassotto dal pelo lungo e la coda a pennello. Un cane da salotto, di quelli nati per fare compagnia agli uomini. A Yuri, per esempio, studente di filosofia "con gli occhiali sempre appannati". Ma durante le vacanze Yuri segue Ada su una nave da crociera, lasciando il bassotto alle cure del portiere. E proprio nella solitudine della notte di Natale avviene per Platone l'incontro che gli cambierà la vita. Nella cantina del palazzo, il Tatuato nasconde scatoloni pieni di animali di contrabbando: scimmie, iguane, serpenti a sonagli, una vecchia tartaruga leopardo di nome Leo, e lei, la Regina, un'elegante levriera afghana, giovanissima, "poco più che un gomitolo di neve". Per Platone è il colpo di fulmine. Ma il cuore della Regina è altezzoso, e neanche le canzoni che il bassotto intona giorno e notte per tenerle compagnia riescono a sedurla. A raccontarci questa storia tenera e profonda, dal suo osservatorio speciale tra le foglie di un albero, un pappagallo che conosce tutte le lingue del mondo, e tutte le pieghe dell'anima. Una favola per chi crede che niente è impossibile.

Non ho mai letto niente di quest'autrice, ma la storia mi sembra molto dolce e poetica. Dru ci sta facendo un pensierino.


Il ricatto (Anne Holt) per Einaudi (€ 21,00)
Trama: Il quinto caso della detective Hanne Wilhelmsen si apre con una scena raccapricciante. Nel salotto dell'elegante abitazione del procuratore generale di Oslo, Sigurd Halvorsrud, viene rinvenuto il corpo di una donna. Si tratta della moglie di Halvorsrud, decapitata con una spada da samurai. Halvorsrud sostiene di essere innocente ma di conoscere il nome di chi ha compiuto quel gesto. Peccato che la polizia scopra che l'uomo si è suicidato tempo prima gettandosi da un ponte. Sigurd Halvorsrud finisce in carcere. Nel frattempo, Evald Bromo, un noto giornalista finanziario, è perseguitato da un uomo che ha scoperto le sue frequentazioni dell'ambiente pedofilo. E di lì a poco anche quest'uomo sarà ucciso, nello stesso modo della moglie di Halvorsrud. Emergono altre prove contro il procuratore. Una sola persona crede nella sua innocenza. Questa persona è Hanne Wilhelmsen.

Un paio di cartacei di quest'autrice sono in paziente lista di lettura. Per il momento scegliamo a scatola chiusa, ma la trama ci piace.

Ora o mai più (Nadine Gordimer) per Feltrinelli (€ 19,00)
Trama: Sudafrica del dopo apartheid. Jabu e Steve hanno vissuto in prima linea la Lotta al vecchio regime, pagando con il carcere e la clandestinità un impegno politico che è un imperativo morale. Lei nera, zulu, cresciuta in un villaggio tribale, lui bianco di famiglia benestante, Jabu e Steve abbracciano la differenza e si sposano quando ancora i matrimoni misti sono illegali. Ma come riconciliare l'esperienza di una normalità prima impensabile con la realtà di una giovanissima democrazia afflitta da povertà, violenza, tensioni sociali e già inquinata da corruzione, scandali e giochi di potere? Accettare la disillusione degli ideali e scegliere l'emigrazione è davvero l'unica soluzione percorribile? E in questa nuova realtà, come riconciliare le scelte private con l'impegno politico?

Dru è stata francamente indecisa su questo titolo, perché la trama è di quelle importanti. Non è un libro che si possa leggere a piè leggero e crediamo che la grossa differenza la farà lo stile dell'autrice e l'impostazione del racconto. Qualcosa ci dice però, che avrà un discreto successo. Vedremo se concedergli qualche pagina.


Dietro le quinte della storia. La vita quotidiana attraverso il tempo (Piero Angela, Alessandro Barbero) per Rizzoli (€ 17,50)
Trama: Il titolo già racconta tutto. Un libro documentario

Perché lo abbiamo inserito? Perché a Dru Piero Angela piace e le piacciono i libri documentario, sono curiosi e interessanti.






Deviazione (Luce D'Eramo) per Feltrinelli (€ 25,00)
Trama: Lucia è una giovane donna di origini borghesi che, figlia di un sottosegretario della Repubblica di Salò, è vissuta in Francia, alimentando attraverso la lontananza, i miti del fascismo dentro i quali è cresciuta. Non solo, ora è convinta che fra le tante menzogne seguite sul nazifascismo ci siano anche i campi di sterminio. Decide di verificare in prima persona e si reca, come lavoratrice volontaria, a Dachau sicura di poter smentire quelle che riteneva calunnie sulle modalità di trattamento dei "lavoratori" da parte del grande Reich di Hitler. È allora che comincia una discesa agli inferi, complessa, violenta, che legge l'orrore, lo assume in sé e sembra addirittura "scontarlo". Luce D'Eramo ripercorre con Lucia un tracciato di formazione che è stato il suo, un tracciato che tuttora, soprattutto ora (accecati da ogni sorta di revisionismo), suona come avventura della coscienza, testimonianza e grido di allarme. Deviazione è una storia che guarda in faccia il Male e l'orrore, e che disegna un destino non ancora concluso, tutto ancora confitto nella violenza liberatoria di ogni possibile "deviazione".

Chi ci conosce rimarrà stupito da questa proposta perché sa benissimo che i libri sull'olocausto non ci piacciono. Eppure siamo rimasti colpiti dalla trama, che ci sembra in qualche modo diversa da molti dei testi che si trovano in giro.


Capitalismo senza futuro (Emanuele Severino) per Rizzoli (€ 19,00)
Trama: "Il capitalismo va verso il tramonto non per le contraddizioni che il marxismo ha creduto di trovarvi, ma perché l'economia tecnologica va emarginando l'economia capitalistica." In questo suo nuovo libro, Severino approfondisce uno dei temi base del suo pensiero: il declino del capitalismo e il predominio della tecnica cui spetta il compito di configurare il futuro del mondo. Un discorso questo, che esclude che l'attuale crisi economica possa essere risolta attraverso una guarigione di tipo politico. In forte polemica con l'auspicato ritorno a una politica più efficiente e meno parassitarla, l'autore riflette sulla situazione dell'Europa e sulle ambizioni dei suoi leader, offrendo una lettura inedita della crisi del Vecchio mondo e delle sue falle economiche.

Libro d'attualità che dovrebbe essere d'interesse generale, con la speranza che non offra un punto di vista parziale e incompleto. Per un economista come Dru è interessante, ma è probabile che richieda un minimo di strato culturale sul tema (è probabile, non è detto che sia necessario e comunque, sicuramente, è comprensibile da tutti nella sua quasi totalità).


Noi non restiamo a guardare. Medici senza frontiere nel mondo. Lettere e testimonianza (AAVV) per Feltrinelli (€ 15,00)
Trama: Cosa significa vivere fuori dal nostro paese per portare aiuto alle persone più deboli del mondo, testimoniando nel concreto il proprio ideale di giustizia sociale? Ecco le storie di vita quotidiana, di emozioni, di gioie, di successi, vissute dagli operatori umanitari italiani di Medici senza frontiere, raccontate attraverso le loro lettere e i loro racconti. Diversi sono gli scenari ma comuni molti dei riferimenti: l'ingiustizia, la mancanza di strutture sanitarie minimali o di acqua, la morte per denutrizione. I luoghi sono quelli in cui opera MSF: Repubblica Democratica del Congo, Haiti, Afghanistan, India, Guatemala, Somalia, Bangladesh. Ma alcune lettere provengono anche dal nostro paese, da Mineo, in provincia di Catania, dove si trova un centro di accoglienza per richiedenti asilo. E proprio da lì, educatori italiani e stranieri parlano della loro esperienza con i migranti in attesa di un futuro migliore rispetto a quello appena lasciato. Un libro sincero e vero che offre uno spaccato dell'esperienza professionale di medici, infermieri, chirurghi ma anche di ingegneri, esperti di potabilizzazione dell'acqua, logisti, mettendo a nudo debolezze, dubbi e paure. Un viaggio attraverso un'umanità poliedrica e colorata, corredato dalle riflessioni di alcuni scrittori che hanno avuto la possibilità di conoscere e incontrare gli operatori di Medici senza frontiere.

Più che Dru, è Gerritt a voler leggere questo libro. Che pensiamo possa essere doloroso e istruttivo insieme. Medici senza frontiere sono quasi degli eroi per noi e il loro operato merita rispetto, leggere il libro è un modo per tributarglielo.


Micro (Michael Crichton) per Garzanti (€ 18,80)
Trama: Honolulu, Hawaii. Negli uffici deserti della Nanigen Enterprise, una società che si occupa di microtecnologie mediche, regna il silenzio. Tutto sembra in ordine. Se non fosse per tre cadaveri stesi sul freddo bianco pavimento sterile. Sul loro corpo non ci sono segni di lotta, solo dei piccolissimi ma profondi e letali tagli. L'unico indizio trovato sul luogo del delitto è un minuscolo robot, quasi invisibile all'occhio umano, dotato di una sottile lama. La polizia brancola nel buio. Quello che tutti ignorano è che nella foresta hawaiana la Nanigen Enterprise nasconde una base segreta, chiamata Tantalus. Qui è in corso un esperimento biologico rivoluzionario dagli scopi poco puliti che coinvolge milioni di nuovi microrganismi e centinaia di migliaia di batteri mai studiati prima. I dirigenti della Nanigen sono pronti a uccidere chiunque metta i bastoni tra le ruote a questo investimento miliardario. Ma per testare le loro scoperte hanno bisogno della collaborazione di sette entomologi dell'università di Harvard, capitanati da Rick Hutter, esperto di veleni derivati dagli insetti e Danny Minot, studioso dei rapporti di potere nel mondo animale. Una volta che gli scienziati sono approdati alla base Tantalus, si trovano a dover fronteggiare una natura sorprendentemente ostile e pericolosa. La foresta è piena di tranelli e ogni ramo, ogni radice che si insinua nel terreno nascondono minacce mortali, pronte a sopraffarli...

Crichton ci piace abbastanza e questo si presenta come un buon thriller, per passare un paio d'ore 'tranquille'. Deve piacere il genere.


Elogio dell'amicizia (Paolo Crepet) per Einaudi (€ 15,50)
Trama: Si desiderano le cose che non si hanno più o che si teme possano perdersi per sempre: perciò parliamo troppo spesso di amicizia. Si dovrebbe esibirla di meno perché è il sentimento più importante: ancor più dell'amore, in quanto quest'ultimo nasce dal primo, e non viceversa. Il nuovo libro di Crepet indaga la trasformazione del significato dell'amicizia, il suo rapporto con l'amore e con il sesso, la differenza fra le amicizie tra donne e quelle tra uomini, tra genitori e figli, l'uso dell'amicizia che i giovani fanno al tempo di facebook.

Personalmente non credo che m'impegnerò su questo libro, ma ci è sembrato un titolo interessante.


Mossad. Le più grandi missioni del servizio segreto israeliano (Michael Bar-Zohar, Nissim Mishal) per Feltrinelli (€ 20,00)
Trama: Il Mossad è considerato una delle organizzazioni di intelligence più efficaci al mondo. È ancora oggi il servizio segreto più famoso, criticato, temuto e mitizzato. La maggior parte delle sue imprese è tuttora ignota e la maggior parte dei suoi protagonisti resta senza nome. Questa è una galleria di "storie" del Mossad, una raccolta di aneddoti, ritratti e momenti chiave, che copre l'arco di tempo tra gli anni Cinquanta e oggi. In venti capitoli Michael Bar-Zohar e Nissim Mishal raccontano alcune delle sue azioni più significative, rivelando particolari inediti sul servizio segreto israeliano. Senza seguire un ordine cronologico presentano una serie di episodi drammatici e in gran parte sconosciuti della storia del Mossad. Si svelano le identità di alcuni dei principali agenti e capi del servizio segreto, come è il caso del capitano Meir Dagan con le molte imprese che portò a termine a partire dagli anni Sessanta. È una storia fatta di grandi successi e risultati, ma anche di insuccessi e di operazioni di dubbia utilità, quale fu quella a Baghdad negli anni Cinquanta. Rientrano in questa ricostruzione i vicini arabi, la Siria e Hamas, ma anche i sovietici e Chruscev, i falascia etiopi e l'Iran dei nostri giorni. È un racconto a chiaroscuri, quello dei due autori israeliani, che interesserà tanto gli appassionati di storie di spie quanto chi voglia scoprire qualcosa di più su come funziona un servizio segreto tuttora attivo.

Sono affascinata dagli agenti segreti e dalle polizie d'intelligence di tutte le nazioni, ma di questa in particolar modo. Credo sia uno dei libri che più aspetto.


La casa della notte. Il manuale del novizio (P. C. Cast, Kim Doner) per Nord (€ 16,50)
Trama: Essere la prima Somma Sacerdotessa novizia della storia è una responsabilità enorme e, spesso, mi capita di affrontare situazioni terribili. Ogni tanto devo capire da sola quale sia la soluzione giusta per risolvere i guai che ci stanno piovendo addosso in questo periodo. Altre volte, però, posso contare sul prezioso consiglio delle Somme Sacerdotesse che mi hanno preceduto nel corso dei secoli. Se non avessi conosciuto le straordinarie gesta di Cleopatra, sovrana d'Egitto e potentissima vampira, non avrei spezzato l'incantesimo che Neferet aveva lanciato sui novizi della Casa della Notte; senza gli insegnamenti di Ulisse, Consorte della Sacerdotessa Circe, non sarei sopravvissuta alla morte di Heath. E devo tutto al Manuale del Novizio, il volume che raccoglie l'intero sapere della società vampira. Oltre a svelare le nostre origini, questo libro aiuta i novizi a comprendere cosa succede nel momento in cui ricevono il Marchio, li accompagna durante il processo della Trasformazione e spiega loro come officiare i principali riti dei vampiri. E poi è pieno di documenti unici e illustrazioni bellissime, parola di Zoey Redbird!

Ho tutta la serie lì in attesa, parcheggiata in un angolino e prima o poi mi deciderò ad iniziarla. perché questo libro? perché per gli appassionati della serie non può mancare, perché magari qualcuno ne è incuriosito e perché, personalmente, magari può interessarmi a supporto degli altri libri (può, non è detto che lo faccia, poi magari la serie neanche mi piace).

Prendete e bevetene tutti. Un inchiesta del commissario Cosulich (Giovanni Negri) per Einaudi (€ 18,00)
Trama: Franciacorta: la Mini di Mario Salcetti, padre delle bollicine italiane, viene ritrovata in fondo a un dirupo, carbonizzata. Le tracce di Dna rinvenute confermano che Salcetti è morto. Tocca al commissario Cosulich investigare. E se il fedele, romanissimo ispettore Mastrantoni segue la pista del business, incappando in una serie di personaggi spregiudicati che avevano ciascuno un movente per far fuori l'enologo, Cosulich si fa intrigare dall'ossessione di Salcetti: il rapporto tra vino e religione. L'istinto lo porta tra le più affascinanti abbazie d.Europa, tra monasteri, frati e cardinali. Ma sarà il quadro del "Cristo al torchio", nell'abbazia di Eberbach, la cui copia domina la sala di villa Salcetti, ad aprirgli la strada verso la comprensione. Come riuscì la Chiesa a convertire un intero continente pagano? Sfamando letteralmente - la popolazione ogni domenica, con il pane e il vino, strumenti più persuasivi della Buona Novella. Le chiese, veri e propri presidi militari e centri agricoli, esortavano: "Fatevi cristiani e sarete ricchi". Una verità che la Chiesa non vuole sia divulgata. Ma proprio quando gli indizi sembrano portare alla soluzione, una scoperta clamorosa cambia di nuovo la pista dell'inchiesta...

La trama in parte mi ha ispirata in parte no. Non sono religiosa e trovarmi la chiesa come protagonista in buona parte dei libri che apro inizia a diventare antipatico. Ci penso ... diciamo così.


Vipera. Una storia del commissario Ricciardi (Maurizio De Giovanni) per Einaudi (€ 18,00)
Trama: Napoli, 1932: manca una settimana alla Pasqua. Al "Paradiso", esclusiva casa di tolleranza nella centralissima via Chiaia, la prostituta più famosa è ritrovata morta. Maria Rosaria, detta Vipera, vanto e principale attrazione del bordello per la sua straordinaria bellezza, è stata soffocata con un cuscino. L'ultimo cliente sostiene di averla lasciata ancora viva, il successivo di averla trovata già morta. Al commissario Ricciardi, che ha il dono terribile di vedere i morti ammazzati e ascoltare le loro ultime parole, il fantasma di Vipera ripete: "il mio frustino, il mio frustino". L'oscura frase potrebbe riferirsi al soprannome dell'ultimo cliente, l'ambulante di frutta e verdura Peppe 'a frusta, o ai gusti sessuali di Alfonso, il commerciante di arredi sacri con tendenze sadomasochiste che ha scoperto il cadavere. Ma molti sono i personaggi che ruotavano intorno alla donna e potevano avere un motivo per ucciderla: avidità, frustrazione, invidia, bigottismo. Mentre la primavera accende i sensi e la Quaresima li avvilisce, il commissario Ricciardi si districa nel dedalo di strade e menzogne di una Napoli indimenticabile, ritratta con la potenza narrativa a cui la scrittura di De Giovanni ci ha abituati.

Sa un po' di torbido, questo racconto. E ci incuriosisce. Più dell'altro, ad essere onesti.


Il seggio vacante (J. K. Rowling) per Salani (€ 22,00)
Trama: Per la cittadina di Pagford, la morte improvvisa di Barry Fairbrother è uno shock. In apparenza, Pagford è un ridente villaggio inglese, con la sua piazza del mercato lastricata in pietra e la sua antica abbazia. Dietro questa bella facciata, invece, c'è una cittadina in guerra. Guerra dei ricchi contro i poveri, dei figli verso i genitori, delle mogli con i mariti, degli insegnanti con gli allievi. Pagford non è quello che sembra. Attorno al seggio lasciato vuoto da Barry nel consiglio municipale si scatena la guerra più feroce che Pagford abbia mai vissuto: chi uscirà vincitore da un confronto gravido di passioni, ambiguità e colpi di scena?

Non sono una fedelissima degli autori che leggo e se un libro non mi piace posso averli letti tutti, ma quello lo salto. Cosa che farò con questo della Rowling. l'autrice però è molto amata e io, carinamente, ve lo segnalo.


Venti racconti allegri e uno triste (Mauro Corona) per Mondadori (€ 18,00) 156 p.
Trama: Stanco di storie tristi, reali o immaginarie, Mauro Corona ha deciso che è arrivato il momento dell'allegria: basta disgrazie o morti ammazzati, esiste un tempo per la gioia. E quale modo migliore per rallegrarsi se non recuperando storie antiche perdute tra i boschi? "Barzellette letterarie" come quella di Rostapita, Clausura e Santamaria, riuniti per ammazzare il maiale ma troppo ubriachi per riuscirci davvero, o racconti che l'autore ha raccolto a Erto e dintorni, nei paesi e nelle osterie, come quello di don Chino, prete anziano, incapace di arrampicarsi fino alla casa più arroccata del borgo e di Polte che, per ripagarlo...

Mi piacciono le storie antiche e i racconti degli anziani. Sono belli da leggere d'inverno assieme ad una tazza di tè. Mi frena un po' il rapporto pagine- prezzo. Un librino così mi dura poco più di un'ora ...


A nudo per te (Sylvia Day) per Mondadori (€ 14,90) 336 p.
Trama: Lei è Eva Tramell, giovane neolaureata che sta per iniziare il suo primo lavoro in un'importante agenzia pubblicitaria a Manhattan.
Lui è Gideon Cross, carismatico e affascinante uomo d'affari, proprietario dell'agenzia e del lussuoso palazzo in cui entrambi lavorano.
Quando si incontrano, l'attrazione tra loro è istantanea e irresistibile, di quelle che non lasciano scampo. Gideon desidera Eva sopra a ogni cosa, ma rifiuta qualunque coinvolgimento sentimentale, perché non vuole mescolare sesso e amore.
Eva, dal canto suo, è travolta da una passione che non pensava avrebbe mai provato, ma non accetta di farsi trattare come un semplice oggetto del desiderio o una trattativa d'affari da portare a termine rapidamente e con successo, cosa a cui lui è abituato da sempre.
Entrambi devono fare i conti con un passato difficile e tormentato, e quando inizia a farsi strada un sentimento più profondo, le barriere che hanno faticosamente costruito negli anni per proteggersi rischiano inevitabilmente di crollare.
Sullo sfondo della New York sfavillante dell'alta finanza, dove apparenza e ricchezza contano più di ogni altra cosa, Eva e Gideon sono costretti a mettersi totalmente in gioco e a lasciarsi andare alla loro ossessione.
A nudo per te è il primo romanzo della Crossfire Trilogy che ha raggiunto subito i vertici delle classifiche americane e inglesi, diventando in pochissime settimane un bestseller internazionale. Una storia unica e indimenticabile, un mix esplosivo di erotismo e seduzione: A nudo per te è questo e molto di più.

Dopo le 50 sfumature (di cui ho il terzo con la scritta 'Abbandonato' bella luminosa) questi libri vanno di moda. Ve lo segnalo nel caso vi piacesse il genere. Io per ora passo. E' anche una trilogia, quindi passo due volte.

Se fosse per sempre (Tara Hudson) per Nord (€ 9,90)
Trama: Chissà da quanti anni Amelia si aggira sull’argine del fiume, invisibile al mondo e sospesa in un eterno presente. Quand’è morta – proprio in quel fiume – di anni ne aveva solo diciotto e, da allora, una specie di nebbia ha inghiottito ogni suo ricordo, dal volto della madre alle risate degli amici, dal profumo delle rose al sapore delle albicocche, condannandola a una cupa solitudine. Finché, un giorno, avviene una cosa incredibile: nelle stesse acque scure che hanno segnato il destino di Amelia, un ragazzo rischia di annegare. E lei riesce ad aiutarlo, a salvarlo, a farlo vivere. Perché quel ragazzo – unico al mondo? – può vedere Amelia, può sentire la sua voce, può accarezzare il suo viso. In quell’istante, lei capisce di non essere più sola, di aver trovato qualcuno pronto ad affrontare qualsiasi sfida, per lei. Ma, soprattutto, di aver trovato qualcuno in grado di far palpitare il suo cuore, quel cuore che ormai aveva cessato di battere. Se fosse per sempre, sarebbe un amore perfetto. Se fosse per sempre ...

Sono indecisa. Non mi dispiace ma qualcosa mi fa fare resistenza. 
Come in altri casi diciamo che ci penso.

Allora, vi ho dato qualche spunto di acquisto? Se leggete qualcosa poi fatemi sapere!


1 commento:

  1. Ottimo spunto! Anticipazioni molto interessanti (ho finito ora di leggerle tutte!), alcuni titoli m'incuriosiscono parecchio.
    Ti faccio sapere ^_^

    RispondiElimina