mercoledì 25 febbraio 2015

W. W. W. ... Wednesdays #56

Tre settimane di fila... Ok, Mercoledì prossimo lascio spazio alle letture della mia consocia ^_^

A beneficio di chi passa di qui la prima volta W.W.W. sta per tre semplici domande:

What are you currently reading?
What are you recently finish reading?
What do you read next?
La mia versione è leggermente ampliata perchè oltre a rispondere cerco di dare, in breve, le mie impressioni sul libro.
Cominciamo. (Ricordate che, se esiste, il titolo del libro rimanda alla scheda di Goodreads)

What are you currently reading?
Tutte new entry questa settimana!
Finalmente iniziato, dopo aver salutato Harry Hole, sul momento mi ha lasciato perplessa perché ha dei momenti di surrealtà e magia che non mi aspettavo. Purtroppo, almeno la sottoscritta assomiglia alla golosissima Josye, ma, sappiatelo, voglio essere Chloe!!!! Non perché non voglio essere golosa ma... lei ha una caratteristiche per cui io darei una mano. Forse anche un piede.
E poi, come ha notato la mia consocia, i titoli dei capitoli sono nomi di dolcini <3 So già che ingrasserò anche solo continuando a leggerlo.
Vina Jackson
Ebbene sì, i postumi del febbrone hanno attutito i miei poveri neuroni e avevano bisogno di qualcosa di orribile per infiammarsi di sacrosanta indignazione e tornare vigili.
E', più o meno, peggio del primo (ed è tutto dire), ma stavano lì, tutti e tre e la cosa mi infastidiva moltissimo. Questo tanto per annunciare che sono così fuori senno da leggere anche il terzo. Forse. Se non mi fa scappare del tutto la pazienza.
Peter Cameron
Strano incontro, quello con questo libro. Il titolo mi ha suggerito qualcosa, mentre la sinossi della mia edizione è inutile e inesistente. Un buon motivo per prenderlo. Vi dirò, ha una sua eleganza di stile che mi cattura ed è praticamente fatto di dialoghi (anche un filo incomprensibili). Per la storia... non so, sono a metà sembra uno di quei casi in cui l'autore prepara, prepara, prepara ma... ancora non si arriva a niente di chiaro. Speriamo per la seconda parte.

What are you recently finish reading?

Richard Adams
Voto 8/10
Avrei dato di più se non ci fossero state quelle due o tre cosette un po' troppo facili che sanno di soluzione un po' artefatta. Per il resto bellissima metafora umana in tanti aspetti della vita, ma, soprattutto, per quello che riguarda i movimenti dei popoli (esili, emigrazioni, colonizzazioni, accoglienza, insomma tantissime cose) che in genere vengono analizzati solo in libri specializzati e di settore.
La storia di Moscardo e dei suoi compagni invece, è una bella favola, adatta a tutte le età, che insegna moltissimo a tutte le età. Da tenere presente che Adams lo ideò come favola per le due figlie.
Onestamente non pensavo di recensirlo, perché ho trovato buone cose on line, ma ditemi voi.
Frederik Backman
Voto 8/10
Ok, mi sono innamorata per la terza volta dall'inizio dell'anno (Seconda se escludiamo Harry che è di vecchia data) e NON è normale. Soprattutto perché, almeno i primi due, erano più a tiro d'età, Ove invece ha 59 anni (più del mio babbo, anche se di poco) e la cosa un pelo mi turba.
Però... è adorabile. Sì, è uno di quei ... (non dico vecchi che il genitore mi disconosce) signori insopportabili, burberi, pignoli, antipatici, a cui tirereste una spinta giù per le scale, passandoci poi sopra più e più volte, che non vorreste come vicino di casa neanche se l'alternativa fosse un trombettista jazz con l'insonnia, ma ... assolutamente spassosi quando li leggete.
Almeno l'Ove presente.
Quando invece racconta la sua storia con Sonja... Credeteci: è una delle più belle storie d'amore che abbia mai letto.
<<Ove s'intendeva di ciò che si poteva vedere e toccare. Calcestruzzo e cemento. Vetro e acciaio. Attrezzi. Le cose che si potevano disegnare sulla carte. Era un uomo in bianco e nero.
E lei era il colore. Tutto il suo colore.>>
E poi, ok, il titolo è fantasioso, ma la copertina, almeno nella mia edizione, è uguale all'originale ed è fantastica. Significativa. C'è pure il gatto (che ho adorato tanto quanto Ove).
Letture da treno
Barbara Alberti
Voto 5/10
Non è che è brutto. E' carino e strappa anche qualche sorriso. Un po' troppo breve, sia in generale, sia in alcuni capitoli.

What do you read next?

E' orribile che l'unico che mi viene in mente è il terzo della Jackson e giusto perché voglio toglierlo da lì.
In realtà no, ne avrei pensati alcuni, ma voglio proporli alla mia consocia.
Ok, ho capito. Pesco a caso in una delle pile che ho (che sono 'solo' 4: miei accumulati, prestati dalla mia consocia, prestati dai suoceri, prestati dai miei genitori). Più c'è il pozzo senza fondo: l'ereader. Qualcosina da leggere lo trovo ^_^

E voi? Quali sono le vostre risposte? Avete letto qualcuno di questi libri? Che ne pensate?

3 commenti:

  1. Belle letture, Stella! ^_^
    Ove, oramai, mi pare già di conoscerlo per quanto ne abbiamo parlato e lo leggerò a breve <3
    La trilogia Eighty days l'ho già letta, tempo fa. Ricordo che nemmeno io ero in un buon momento. Vorrà dire qualcosa? ^^''

    RispondiElimina
  2. Sono ferma a Evadne. La Sirena Perduta Di Diana Al Azem, poi ho iniziato: Il romanzo rosa erotico. Cinquanta sfumature di grigio, i bestseller e la società di Eva Illouz. Ho concluso Moon Witch - La lama d'argento e Alba di luna di Matteo Gambaro.

    RispondiElimina