mercoledì 2 ottobre 2013

Segnalazione: Una sera a Parigi di Nicolas Barreau

Buon mercoledì e buon giorno a tutti. Oggi doveva esserci il w.w.w. ma visto che le mie letture non sono cambiate dalla scorsa settimana mi è sembrato inutile riproporvi lo steso post (o comunque poco diverso). Intervengo quindi con una segnalazione dolce dolce, su un libro che mi ha incuriosita già dalla trama.

Titolo: Una sera a Parigi
Autore: Nicolas Barreau
traduttore: Monica Pesetti
edizione: 2013
pagine: 256
formato: 14,2 X 22,1
ISBN: 9788807030611
“Viene solo una volta a settimana, il mercoledì sera, quando c’è la rassegna dei vecchi film, Les amours au Paradis… Cappotto rosso, sorriso timido, siede sempre nella fila diciassette. E poi, non appena in sala si riaccendono le luci, scompare.”
Entra al Cinéma Paradis, dove i sogni diventano realtà.

In una piccola strada di Parigi, percorrendo rue Bonaparte fino a scorgere la Senna e girando due volte l’angolo, si trova un luogo incantato: il Cinéma Paradis. È questo il regno di Alain Bonnard, l’appassionato e nostalgico proprietario del locale. Ed è qui che ogni mercoledì, al secondo spettacolo, va in scena Les amours au Paradis, una rassegna dei migliori film d’amore del passato. In quelle sere il Cinéma Paradis è avvolto da una magia particolare: regala sogni, come recita il poster appeso in biglietteria, sopra alla cassa antiquata. La piccola folla di habitué si abbandona volentieri sulle vecchie poltroncine di velluto per farsi rapire dal fascino del grande schermo. Ma da quando al secondo spettacolo partecipa anche una certa ragazza, è Alain a sognare più di tutti. Cappotto rosso, sorriso timido, siede sempre nella stessa fila, la numero diciassette. Poi, non appena in sala si riaccendono le luci, si allontana solitaria nella notte parigina. Chi è? E qual è la sua storia? Finalmente Alain trova il coraggio di invitarla a cena. È una serata perfetta e in più, poco dopo, accade un altro fatto eccezionale: un famoso regista americano annuncia di voler girare il suo prossimo film proprio dentro al Paradis, con protagonista la bellissima e inavvicinabile Solène Avril. Non solo Alain potrà conoscere una vera star, ma all’improvviso il minuscolo cinema, in perenne lotta per la sopravvivenza, registra ogni sera il tutto esaurito. Alain è fuori di sé dalla gioia. C’è solo una cosa che lo preoccupa: proprio quando va tutto a gonfie vele, la misteriosa ragazza con il cappotto rosso sembra scomparsa dalla faccia della terra. Che sia solo una coincidenza?

Allora, vi ho incuriosito?
Io credo proprio che lo leggerò. Ho 'conosciuto' l'autore con Gli ingredienti segreti dell'amore (recensito QUI) e credo che saprà replicare quel piccolo momento che mi ha regalato anche con questo nuovo lavoro.

4 commenti:

  1. È vero, è un libro molto dolce...me lo segno...grazie per la segnalazione :-)

    RispondiElimina
  2. Non ho letto nulla di questo autore, ma mi attira un sacco, sembra un romanzo dolce!
    Poi si tratta di Parigi *__*

    RispondiElimina
  3. Non sembra male! Lo metto in lista! ;)

    RispondiElimina